Successione in parte estera

Egregia Avvocato, Gradirei un suo parere sui quesiti che le pongo. Ho una figlia avuta come madre nubile e possiedo un appartamento. Circa 20 anni fa mi sono sposata. Mio marito ha la cittadinanza inglese e canadese, ma non italiana. Dal suo precedente matrimonio ha avuto 3 figli, 2 maschi e 1 femmina che vivono in Canada. Nel caso io muoia prima di mio marito come sarebbe divisa l’eredità dell’appartamento? Quanto spetterebbe a mia figlia con mio marito in vita, e quanto a lui? Alla mia morte, dovrebbero essere inclusi nell’eredità anche i suoi figli avuti dal matrimonio precedente? Mio marito possiede dei titoli ereditati da sua madre e depositati all’estero. E nel caso mio marito muoia per primo? Come sarebbe suddivisa l’eredità del mio appartamento e dei suoi titoli? Mia figlia e i suoi 3 figli riceverebbero delle parti uguali, sia  nell’appartamento che del valore dei titoli? Cosa potrei fare per garantire a mia figlia il possesso di almeno il 50% dell’appartamento? La ringrazio in anticipo e le invio cordiali saluti.

Innanzittutto mi preme precisare che in questa sede io non fornisco nè consigli nè pareri: per fare questo è necessario uno studio approfondito della materia che non può certamente avvenire in sede di blog. Pertanto, per nessun motivo, dovrai intendere la mia risposta come un parere.

Nel caso di decesso di tuo marito non posso aiutarti: la sua successione sarà regolata dalla sua cittadinanza e non dal diritto italiano, pertanto non posso esserti di aiuto essendo io avvocato in Italia.

Per le tue domande ti rimando alla mia scheda pratica sulla successione.

Per il nostro ordinamento, tua figlia non è erede di tuo marito e i figli di tuo marito non sono tuoi eredi (salvo che non si decida di fare testamento lasciando la quota disponibile ai figli del coniuge).

Per la tua successione, come indicato nella mia scheda pratica, i tuoi beni saranno così divisi:

  • Successione senza testamento:
    • quando al coniuge concorre un solo figlio
      • 1/2 coniuge (+ diritto di abitazione della casa coniugale ex art. 540 cod. civ.) – 1/2 al figlio (art. 581 cod. civ.)
  • Successione con testamento: 
    • quando al coniuge concorre un figlio
      • 1/3 coniuge (+ diritto di abitazione della casa coniugale ex art. 540 cod. civ.) – 1/3 figlio – 1/3 quota disponibile (art. 542, comma 1, cod. civ.)

Facendo testamento, potrai lasciare a tuo marito solo la quota legittima e a tua figlia quota legittima + quota disponibile.

Lascia un commento

Archiviato in Famiglia, Figli, Successioni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...