Possono cedere la loro quota?

Buongiorno avvocato, sono venuta a conoscenza del suo sito navigando su interne e cercando delle risposte. Vorrei pertanto sottoporLe un quesito per avere maggiori chiarimenti. Mio nonno è morto e come eredi sono rimasti la moglie, una figlia femmina un figlio maschio e io come nipote ( perchè mio padre anche lui  figlio del nonno morto è morto prima), come eredità divisibile abbiamo tre immobili di cui uno è usufruttuaria la nonna. la mia domanda è:  possono i due figli cedere le loro quote su questi immobili alla madre senza tener conto anche di me? a me non spetta nulla ? in attesa di un Suo riscontro cordialmente la saluto

Cedere è un termine troppo generico che in diritto vuol dire poco o nulla.

Bisogna vedere se intendono “cederla” mediante donazione o rinuncia dell’eredità.

Se intendono donare alla madre la loro quota, possono senz’altro farlo e tu non hai alcuna voce in capitolo in merito alla donazione.

Diverso è il caso della rinuncia all’eredità. In tal caso, dovranno rinunciare all’eredità sia loro che i loro discendenti ed in tal caso, la loro quota andrà ad accrescere quella dei coeredi.

Come vedi, per poter dire se lo possono fare o meno è bene chiarire cosa intendano fare.

2 commenti

Archiviato in Famiglia, Figli, Successioni

2 risposte a “Possono cedere la loro quota?

  1. Giovanni Luciani

    Mi pare sia utile un’integrazione: alla domanda “a me non spetta nulla?” mi pare si debba rispondere che il nipote di figlio deceduto ha gli stessi diritti dei figli vivi. Al nipote spetta quindi la quota di “legittima” in misura uguale a quella degli altri figli, suoi zii. Più in dettaglio, se gli zii vogliono “vendere” (in effetti, “cedere” è termine impreciso) immobili che fanno parte dell’eredità, possono solo vendere le loro quote di comproprietà, e non il 100% dell’immobile. Anch’io sono capitato in situazione simile, e quindi ne ho avuto esperienza, anche se non conosco bene tutti i codicilli. Per vendere bisogna essere d’accordo tutti: nessuno ha normalmente interesse a comprare solo
    quote parziali di comproprietà.

    • Antinisca Sammarchi

      Tu hai ragione, ma il quesito era leggermente diverso: si parla di “cedere” le quote alla mamma/nonna, non di venderle ad un terzo, per cui non si pone il problema dell’interesse all’acquisto da parte di estranei.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...