Successione difficile

Salve. Ho letto gli articoli sul suo blog e avrei bisogno di chiarimenti. Nel dic 2013 è morto mio padre. Regime di separazione. Non c’è testamento e noi eredi, mia madre io e mio fratello, stiamo cercando un accordo per dividerci i beni intestati a mio padre.  Chiaro che la casa dove vive mia madre spetta a lei. Abbiamo pensato, d’accordo con la mamma, di dividere i restanti beni, a metà tra me e fratello. Poichè però mia madre ha espresso il desiderio di vivere con me nella casa che le spetta io dovrei versare a mio fratello che quota? Premesso che mia madre lo fa perchè non è in grado di badare a se stessa.  L’appartamento verrebbe diviso in modo da creare due unità indipendenti che mia madre vorrebbe intestare per intero a me, con usufrutto lei. Come posso valutare il valore del bene che riceverei e dare a mio fratello la sua quota? Tenendo conto dell’accudimento per mia madre, e sul quale lui è d’accordo? Gli altri beni sono: un altro piccolo appartamento, due box, una casa vacanza, e un pezzo di terreno, tutti intestati solo a mio padre. Mio fratello sostiene che utilizzando io la casa con mia madre usufruisco di un bene che ha un certo valore di mercato, per lui alto. Ma è così? Sarei disposta a cedere a lui alcuni beni per pareggiare il valore, ma come? Cosa dovrei fare? Di contro io adesso abito in un appartamento che é intestato a mia madre e che lei vorrebbe donare a me. Darebbe invece a mio fratello un altro appartamento ,intestato sempre a mia madre, in cui per ora abita mia nonna che ne possiede l’usufrutto. Come si può risolvere? Si possono sistemare in questa fase della successione anche i beni di mia madre per evitare problemi futuri? Conviene farlo adesso? O decidere solo dei beni di mio padre? Spero di essere stata chiara. Grazie

Francamente non sei stata chiara per nulla e le domande sono tante, troppe, per poterti rispondere: questo è un blog e credo tu abbia bisogno di una consulenza.

Tra l’altro tu stai facendo molta confusione tra la successione di tuo papà, che è una cosa, e i beni di tua mamma, che è un’altra cosa.

Per sapere il valore dell’immobile che andresti a ricavare dalla casa di tua mamma, la soluzione più semplice è senz’altro quella di rivolgersi ad un’agenzia immobiliare. Ovviamente io non posso sapere il valore di mercato di tali beni.

Quanto all’accudimento questo è un altro paio di maniche: bisogna vedere concretamente cosa farai tu e cosa tuo fratello, entrambi siete tenuti ad occuparvene, e soprattutto per quanto tempo si protrae tale accudimento.

Non so quanto convenga sistemare tutto ora: le donazioni, che vanno fatta tassativamente tramite notaio, tua mamma può sicuramente farle, anche se ne valuterei la convenienza economica. Forse converrebbe che tua madre ne disponga a mezzo testamento: in tal modo sistemerebbe subito le cose ma senza necessità di andare dal notaio. E’ una valutazione da fare concretamente. In ogni caso rammentate la collazione ereditaria ex art. 737 cod. civ..

Lascia un commento

Archiviato in Famiglia, Figli, Successioni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...