Anticipo di eredità

– Il presente articolo è già stato pubblicato in data 22.11.2011 e viene oggi ripubblicato. 

Tuttavia, da allora non ha subito modifiche e non si garantisce della sua attualità rispetto alle leggi attuali

Per avere maggiori informazioni sul tema trattato dal post e sulla sua attualità lasciate un commento qui sotto –

Salve e grazie per l’opportunità online. Mia madre ha fatto 3 figli non ne ha cresciuto neanche uno, io solo ho il suo cognome, nei mesi di gennaio/febbraio/marzo 2009 mi ha invitato a vivere da lei a Treviso per aiutarla visto che è malata e con lei anche il marito di tumore al fegato e comunque è lei che continua a farlo bere perchè mi ha confessato che prima muore e prima eredita. Mi ha calunniato ingiuriato per motivi futili fino al giorno che tornato dal lavoro non ho trovato le mie valigie nell’atrio delle scale e tutti i condomini hanno visto l’accaduto e mostrato solidarietà nei miei confronti ospitandomi per quella notte. Sono tutti molto arrabbiati con mia madre e il marito perchè in quel condominio non si comportano bene prendendo a calci porte diffamando i condomini e molestandoli. Tra qualche mese il marito dovra percepire da sua madre molti soldi che gli spettano di diritto diventando metà di mia madre essendosi sposati in comunione dei beni. Dopo il trattamento ricevuto vorrei pretendere i danni che mi ha causato in quel periodo soprattutto esistenziali e chiedere in anticipo la mia parte di eredita, ma è possibile? Grazie per il tempo dedicatomi leggendo questo (Carlo, via posta elettronica)

Mi spiace ma non è possibile chiedere un anticipo di eredità dato che il presupposto per diventare erede è il decesso di una persona. In realtà, nel nostro Paese si parla in modo improprio di anticipo di eredità dato che tale istituto, nel nostro ordinamento giuridico, non esiste.

Da non dimenticare poi che tua madre oggi potrebbe ereditare dal marito, ma potrebbe legittimamente spendere tutto prima della sua morte.

Inoltre, dici che il marito di tua mamma dovrà ricevere del denaro dalla madre: attenzione, questi beni non entreranno nella comunione dei beni ai sensi dell’art. 179, lett. b). cod. civ..

Per quanto concerne il discorso danni morali purtroppo non posso dirti nulla perchè la questione andrebbe valutata in modo approfondito cosa che non è possibile fare in sede di blog.

Lascia un commento

Archiviato in Famiglia, Figli, Mantenimento, Successioni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...